*
* gradient

Quadro dello stato dei luoghi

créé le 03/10/2011 | Theme : Affitto-coabitazione

Lo stato dei luoghi

Lo stato dei luoghi viene redatto:
- giusto prima dell’arrivo del locatario, alla consegna delle chiavi, prima che il locatario installi i suoi mobili, e
- alla fine del contratto d’affitto.

Secondo l’articolo 1730 del Codice civile, lo stato dei luoghi è destinato a garantire la restituzione del bene affittato nello stato nel quale questo è stato affittato:

"Se è stato fatto uno stato dei luoghi tra il locatore ed il conduttore, quest’ultimo deve restituire la cosa tale e quale a come l’ha ricevuta, fatto salvo ciò che perisce o che si deteriora per cause dipendenti da vetustà o da forza maggiore."

Mentre un locale non ammobiliato usato come abitazione principale del locatario è sottoposto alla legge del 6 luglio 1989 che tende a migliorare i rapporti locativi, 
il locale ammobiliato dipende dall’articolo L632-1 del codice della costruzione e dell’abitazione.

La redazione, all’inizio e alla fine della locazione, dello stato dei luoghi, o “verbale di constatazione dello stato dei luoghi”, che descrive l’abitazione affittata, stanza per stanza, è stato reso, nel nostro interesse, obbligatorio dalla legge in modo da evitare controversie al momento della restituzione dell’appartamento da parte del locatario.

Lo stato dei luoghi deve essere allegato obbligatoriamente al contratto di locazione.

Source

Hélène Baratte
Publicité
Crédit Immobilier

Crédit Immobilier Avez-vous pensé à votre Crédit ? ImmoStreet.com vous propose de faire une simulation en ligne gratuite.
Faire une simulation ›

  Cronologia della mia visita